Allarmismo Pro Vita, bene segnalazioni Gayburg, authority agisca con decisione

provitaLa pagina acquistata dall’associazione ProVita sul Corriere della Sera di Roma lascia indignata e profondamente offesa la realtà LGBTI.

Gli integralisti di Pro Vita hanno promosso una pubblicità piena di falsità e calunnie sul pdl Cirinnà, le unioni civili e la stepchild adoption. Per questo motivo, il nostro plauso va all’iniziativa del blog Gayburg.it che ha dato vita ad una campagna di segnalazioni del caso all’authority per la pubblicità pubblicando sul sito le istruzioni per denunciare la pagina in questione.

E’ innegabile infatti che essa violi  in modo palese i principi di veridicità e correttezza del messaggio sanciti nel codice di autoregolamentazione e trasmetta un messaggio di odio che sfrutta l’ignoranza collettiva su un argomento alle famiglie e strumentalizza in maniera ignobile in bambini.

L’authority, l’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria, ha dichiarato di aver preso in esame la questione spiegando che «l’invio di ulteriori segnalazioni di analogo contenuto non è necessario dato che il Comitato ha già messo in agenda la valutazione del caso che verrà comunicata in breve tempo». Ci auguriamo un provvedimento deciso e in tempi rapidi e continueremo a vigilare sullo sviluppo della vicenda.

Mario Marco Canale

Presidente Nazionale Anddos