Anddos e Pride: “Giovedì 29 settembre inizia un nuovo percorso di informazione, cultura e diritti”. 

 

Giovedì 29 settembre, alle ore 11, presso la sede della Federazione Nazionale della Stampa in Roma (Sala Azzurra), Anddos, Associazione Nazionale contro le Discriminazioni, da Orientamento Sessuale, e Pride, storico marchio LGBTI italiano, organizzano una conferenza stampa congiunta per illustrare l’inizio di un importante progetto innovativo, che coinvolgerà presto altri attori, nell’ambito dell’informazione e del sostegno alla lotta per i diritti civili.

10679632_557865777677368_667775197954814549_o

Mario Marco Canale – Presidente Nazionale Anddos

Anddos presenta la sua prima campagna ufficiale di tesseramento, “Join Anddos” La campagna vuole premiare una grande comunità estremamente eterogenea di oltre 190.000 persone,  promuovendo diverse novità e servizi per i soci e le socie, valorizzando il senso di appartenenza alla nostra realtà, una comunità di persone di, ogni identità sessuale, basata sui principi di inclusione, libertà e sessualità consapevole. A partire da questa stagione, inoltre, qualunque brand, negozio ed esercizio commerciale potrà avere accesso al sistema di convenzioni riservato alla nostra base associativa attraverso la tessera digitale, grazie alla collaborazione con l’associazione Elisir.

Siamo convinti che la battaglia successiva alle unioni civili sia prima di tutto di carattere culturale e debba entrare nella quotidianità delle persone, etero ed LGBTI, per far passare in maniera capillare quei messaggi e quelle informazioni indispensabili al contrasto dell’omotransfobia e di ogni ostacolo all’espressione delle identità sessuali.

E’ evidente, quindi, che si apre una fase nuova per la nostra associazione e per tutti i soggetti che fino ad ora si sono impegnati nella battaglia per i diritti civili in Italia. E’ per questo che Anddos e lo storico marchio Pride, che da oltre 20 anni pubblica il noto mensile a tematica su carta stampata, hanno deciso di dar vita ad un nuovo quotidiano in rete, “Pride Online”. Il nuovo media ha l’obiettivo fondamentale di traghettare la storica eredità di libertà e liberazione propria del “movimento gay” degli anni passati in uno scenario in cui la società intera inizia a comprendere l’importanza universale di questi temi.

Frank Semenzi – Ideatore del marchio “Pride”

E’ per questo che “Pride Online” è un quotidiano nato per superare stereotipi e barriere tra il cosiddetto “mondo etero” e “mondo gay”. La nuova redazione opererà assumendo un punto di vista critico sul mondo e sui principali fatti di cronaca, associando la notizia del giorno ai temi che riguardano i diritti umani e le discriminazioni.

Partiamo certamente da un pubblico definito “gay friendly”, che ci segue già, ma abbiamo l’obiettivo di parlare davvero a tutti e tutte. La nostra idea è quella di un media “LGBTI support”, dove per supporto intendiamo la capacità di rendere diffuse, capillare e trasversali queste tematiche. Non esistono, infatti due “mondi” che si dicono di essere “amici”, ma persone che vivono nel medesimo mondo e che ci chiedono di raccontare l’importanza della sessualità consapevole e della lotta a ogni discriminazione ad un pubblico sempre più ampio. Obiettivo di medio termine, infine, è quello di un media che possa esprimersi in diverse lingue, affacciandosi su un palcoscenico internazionale entrando anche in quelle aree del mondo dove purtroppo i diritti umani si calpestano fino a privare le persone della dignità e della vita.

Mario Marco Canale

Presidente Nazionale Anddos

Frank Semenzi

Fondatore di Pride

Giovedì 29 Settembre, ore 11:00, Sede FNSI, Sala Azzurra, Corso Vittorio Emanuele II 349, Roma.

Per accrediti: [email protected]