ANDDOS invita in Italia l’ex campionessa Martina Navratilova

Dopo l’aperta dichiarazione di matrimonio, rilasciata da Martina Navratilova a Flushing Meadows in occasione degli US Open di tennis, rivolta alla sua compagna Julia, ANDDOS invita pubblicamente in Italia l’ex campionessa mondiale nella sua veste di testimonial ONU contro l’omofobia.

L’impegno sociale quotidiano di una grandissima numero uno dello sport come Martina Navratilova può essere un importante testimonianza per sensibilizzare la classe politica del nostro Paese a colmare il vuoto legislativo sulla legge contro l’omofobia. Riteniamo che la democrazia in un Paese sia tanto forte quanto meno discrimina: per l’Italia la gestione dei diritti civili deve tornare ad essere un tema centrale, con la stessa priorità con cui vengono affrontate le problematiche economiche e finanziarie.

La presenza in Italia di una testimonial di fama mondiale come Martina Navratilova, tra i primi sportivi di altissimo livello internazionale a dichiarare apertamente nel 1991 il proprio orientamento sessuale, potrà essere fondamentale per riaffermare la centralità del principio di uguaglianza, sancito dalla nostra Costituzione e dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, contro ogni discriminazione inerente all’identità sessuale.

Occorre, infatti, un forte impegno quotidiano per educare alle differenze, perché pregiudizio ed intolleranza fomentano ed acuiscono sempre fenomeni di discriminazione, esclusione sociale, bullismo e violenza.

Mario Marco Canale 

Presidente Nazionale ANDDOS

Tags: × × × ×