Bufala gender, bene Faraone, adesso formazione degli amministratori locali

faraone1

Il Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone

Registriamo con soddisfazione l’intervento di ieri del sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone, che ha affermato con chiarezza che non esiste alcuna “teoria del gender”, men che meno nella riforma della scuola: “basta falsità, allarmismi e strumentalizzazioni. Se ne facciano una ragione quanti stanno diffondendo informazioni distorte da nord a sud, ai docenti e alle famiglie. Si chiama terrorismo psicologico, si chiama calunnia, adesso basta”

La scuola ha l’obiettivo di diffondere la cultura del rispetto e dell’inclusione e ciò è quanto di più distante dagli allarmi paventati dai gruppi integralisti, che parlano di pratiche sessuali insegnate a scuola e imposizione degli orientamenti sessuali.

anddos_esperti_genderDopo queste parole, saranno certamente necessari interventi concreti per contrastare la disinformazione, specie nell’ambito della formazione degli amministratori locali. Quella sul presunto “gender”, infatti, è una battaglia di democrazia e diritti che va affrontata scuola dopo scuola comune dopo comune in ogni provincia italiana.

Auspichiamo quindi azioni concrete in questo senso e siamo pronti a collaborare per sviluppare sinergie effettive con il mondo associativo. A questo proposito, a seguito delle numerose richieste di informazione e chiarimenti che ci sono pervenute su questo tema, anche in merito alla nostra campagna “Gender cosa?”Anddos mette a disposizione i propri professionisti ed esperti in ambito sociale, psicologico e legale, a tutti gli istituti scolastici, gli enti locali e le organizzazioni che vorranno approfondire l’argomento.

Mario Marco Canale

Presidente Nazionale Anddos