Love is right – comunicato stampa

 Roma, lì 5 Dicembre 2013

Comunicato A.N.D.D.O.S.

 

Sabato 7 dicembre ore 15.00 - Piazza dei SS. Apostoli 

Con Anddos, per fare valere, OGGI, i propri diritti di Liberi Cittadini, in uno Stato di DEMOCRAZIA.

Aderiamo con convinzione e parteciperemo con passione alla Manifestazione nazionale “Love is right” organizzata dalle associazioni nazionali Agedo, Arcigay, Arcilesbica, Associazione Radicale Certi Diritti, Equality Italia, Famiglie Arcobaleno, Mit

Il vuoto politico, legislativo e culturale che attraversa il tessuto della società italiana è stato reso ancora più evidente dall’approvazione da parte della Camera dei Deputati di una legge farsa ispirata da ipocrisia, opportunismo, bigottismo.

L’introduzione dell’emendamento e del subemendamento Scalfarotto, Verini e Gitti, rende incoerente e inattuabile la legge Mancino, fondamentale strumento di contrasto a tutte le discriminazioni, indebolendo la tutela penale necessaria per tutte le minoranze previste nel provvedimento.

In questo modo fallisce l’obiettivo stesso della legge, quello di indicare istituzionalmente che l’aggressione e la discriminazione non possono essere legittimate in nessun modo e in nessun contesto.

Per le persone lesbiche, gay e transessuali e, per coloro che vogliono uscire dal medioevo culturale di questo Paese, l’unica strada è portare avanti con coerenza e dignità, un progetto che chiede uguaglianza di diritti, riconoscimento giuridico e sociale e la salvaguardia dell’integrità individuale, di coppia e collettiva.

Il tempo dei diritti è OGGI, nessun compromesso e dilazione sono accettabili.

Riempite con noi le piazze delle città italiane, per rivendicare un sistema di leggi che garantiscano le libertà, l’autodeterminazione, i diritti civili!

Ogni singola Legge, deve costituire una tutela nei confronti della categoria di persone per cui è stata emanata ed, al tempo stesso, essere di indicazione e regolamentazione per tutti gli altri cittadini che si intendono parte di una Repubblica Democratica.

Vogliamo una reale estensione della Legge Mancino che contrasti la discriminazione omofobica autorizzata e dilagante, il matrimonio egualitario per le persone omosessuali;  altri istituti che tutelino le coppie di fatto lesbiche, gay ed etero;  il riconoscimento e tutela della genitorialità omosessuale;  il cambio dei dati anagrafici senza l’obbligo di interventi di riattribuzione dei genitali per le persone transessuali;  la riscrittura della legge 40.

 

Le DISCRIMINAZIONI, di qualsiasi tipo e forma, sono il primo passo verso l’instabilità sociale e non coinvolgono solo gli individui a cui sono rivolte, ma la totalità della cittadinanza.  L’INTOLLERANZA coinvolge qualsiasi forma del diverso e CHIUNQUE ne può divenire vittima.

Vi aspettiamo tutte e tutti a Roma Sabato 7 Dicembre!

 

Comunicazione a cura dell’Ufficio di ANDDOS

Sito: anddos.org

Email: [email protected]