Manifesti omofobi a Modena nuova soglia di odio, firmiamo la petizione

XimhJHpvMptKXQa-800x450-noPadI manifesti apparsi a Modena sono il prodotto di uno Stato e di una Politica che non hanno gli strumenti per reagire sul piano legale quanto culturale. E’ stata sfondata una soglia ulteriore di odio e ministificazione. Paragonare il matrimonio egualitario a una nuova forma di schiavitù con la scusa che esso serva a “comprare” i bambini è quanto di più falso e pretestuoso ed offende quei grandi Paesi occidentali che hanno da tempi legalizzato questo fenomeno.

 I bambini si desiderano, si amano e si crescono e qualunque coppia sa bene, anche quelle eterosessuali, che crescere un bambino è qualcosa di molto diverso che “avere” un bambino, qualcosa che mette in gioco la vita delle persone sul piano dell’impegno, dei sentimenti e di ogni tipo di risorsa.

Riteniamo che simili uscite siano completamente al di fuori del concetto di libertà di espressione e siamo pronti a sostenere convintamente le eventuali azioni legali che verranno messe in atto contro questa azione di istigazione all’odio. E’ ora che nel nostro Paese si riprende la discussione sull’estensione della legge Mancino alle fattispecie di reato legate all’odio omo-transfobico. Non è più possibile tollerare che parlare dei “froci” sia meno grave che parlare dei “negri”.

Mario Marco Canale

Presidente Nazionale Anddos

FIRMA LA PETIZIONE PER RIMUOVERE I MANIFESTI

Tags: × ×