Monsignore gay, rivedere la catechesi, in gioco frustrazione di migliaia di persone

krzysztof-olaf-charamsaIl coming our di Monsignor Charamsa è un evento di grande portata, specie per il ruolo chiave del personaggio all’interno del Vaticano in organi quali la Congregazione per la dottrina della fede. Anddos lavora ogni giorno per il benessere delle persone LGBTI e per tutti coloro che credono in una società più libera e inclusiva. Abbiamo il dovere di rappresentare anche chi, tra i nostri oltre 130.000 soci, ha certamente una sensibilità religiosa.

È per questo che invitiamo Papa Francesco e il Sinodo a non perdere l’occasione per rivedere una volta per tutte l’odiosa condanna dell’omosessualità nella catechesi della Chiesa cattolica, che la bolla come una devianza e impone di viverla in castità e abnegazione. La posta in gioco è la possibilità di porre fine alla frustrazione e alle sofferenze di migliaia di persone che ancora oggi vivono una doppia vita di ipocrisie sotto il peso di questa condanna.

Mario Marco Canale

Presidente Nazionale Anddos

Tags: × × × × × ×