L’omofobia della Gazzetta su Ronaldo: “Te la sei cercata”

Cristiano-Ronaldo-InstagramDi Rosario Coco – Hanno fatto il giro del mondo le foto di Cristiano Ronaldo sorpreso in vacanza con uno smalto nero ai piedi.

Tra i titoli più roboanti quello del Giornale che titola: “Cristiano Ronaldo è gay, ecco la prova che lo inchioda”. Più subdola (e omofoba) la Gazzetta dello Sport, che titola “Ronaldo così te le cerchi”.

Per quanto nell’immaginario collettivo lo smalto alle unghia non sia qualcosa “da uomini”, non si capisce come esso possa o debba definire l’orientamento sessuale di una persona. Ronaldo potrebbe essere etero, potrebbe essere gay, potrebbe essere bisessuale, potrebbe essere un etero con comportamenti omosessuali. Basti pensare che molte Drag Queen, uomini che si travestono da donne per dar vita a performance artistiche e teatrali sono eterosessuali. E questo è il primo punto.

Il secondo punto è: Anche se fosse? forse alla Gazzetta non si sono resi conto di quanto possa essere omofobi dire “te la sei cercata”. Perché  è qualcosa che si dice inevitabilmente a chi ha una colpa o qualcosa da nascondere. Si è cercato cosa? gli insulti per essere “frocio”, per essere “checca” o “maricòn”, come dicono in Spagna? scrivere in questo modo giustifica tutti coloro che queste parole le usano ogni giorno come insulti, giustifica in sostanza l’omofobia più classica ed esemplare.

Naturalmente, dietro questo atteggiamento c’è una buona vena di sessismo strisciante: lo smalto è qualcosa “da donne”, che quindi rende “meno uomini” ed indegno per questo motivo su un uomo.

E’ evidente che molti calciatori omosessuali sono portati a nascondersi per via del loro ruolo pubblico e, a volte, dei loro contratti miliardari. Ma questo non ci autorizza  a “stampare etichette” su nessuno. Le speculazioni fanno molto bene ai click e molto male in termini di pregiudizio: Per innescare la curiosità sull’orientamento di una persona si rafforzano troppo spesso una quantità enorme di luoghi comuni e stereotipi.

E se un giorno fantasticassimo su Ronaldo immaginandolo come un etero che ama concedersi anche agli uomini? saremmo sempre nell’ambito delle supposizioni, ma almeno ci lasceremmo alle spalle quelle categorie stagne che spesso diventano delle gabbie. Non è un caso che secondo la scala Kinsey gli etero che hanno avuto solo ed esclusivamente rapporti eterosessuali nella vita si aggirano intorno al 5%.  Forse bisognerebbe riscoprire quel mondo fatto di mille sfumature che si nasconde dietro le tante etichette della comunicazione.

Tags: × ×
'1845', '1945', '1946'