Russia: “bandire Tim Cook a vita, potrebbe portare Ebola”

Vitaly Milonov, il deputato russo tra i principali promotori delle leggi contro la “propaganda gay” di Putin, ha dichiarato senza colpo ferire che Tim Cook, leader di Apple “reo” di aver appena fatto coming out, dovrebbe essere bandito a vita dalla Russia.

“Che cosa potrebbe portarci? l’Ebola, l’AIDS , la Gonorrea? Tutti hanno legami sconvenienti laggiù”. Queste le accuse shock di Milonov all’AD dell’azienda di Cupertino, parole che evidentemente studiate per un’opinione pubblica purtroppo ancora manipolata attraverso simili pregiudizi.

 All’inizio di questa estate, il deputato russo tuonò contro la decisione della Gran Bretagna di consentire ai cittadini omosessuali di sposarsi presso la propria ambasciata a Mosca dicendo: “Possono sposarsi scimmie e registrare pervertiti per quel che mi riguarda”

 Lo scorso anno Milanov disse che i gay non sono “normali” e che essere gay è che come vivere con  un cane, un cavallo o una pecora.

Essendo superfluo ogni commento, la domanda inquietante è quale impatto possano avere simili parole su una popolazione già fortemente indirizzata verso atteggiamenti e violenze omofobe dalle leggi contro la “propaganda” omosessuale, che stanno di fatto giustificando e lasciando impuniti crimini di ogni genere. Il rischio concreto è che un simile livello di scontro possa rafforzare il già presente clima “da rappresaglia” in molte aree del Paese, come più volte denunciato dalle associazioni LGBT russe

La redazione

Tags: × × × × × ×