Suicidio Venner a Notre-Dame: «La violenza produce solo violenza e morte»

suicidio venner notre dame223 maggio 2013 – Dopo il suicidio dello storico Venner nella cattedrale di Notre-Dame, la veglia di preghiera. Cardinale Vingt-Trois: «La violenza non fa progredire l’amore»

«Mai nessuna violenza fa progredire l’essere umano nella conoscenza di ciò che è buono e nella volontà di farlo. Mai nessuna violenza fa progredire l’amore. La violenza non produce che violenza e la morte». Così l’arcivescovo di Parigi, cardinale André Vingt-Trois, ha parlato nella cattedrale di Notre-Dame martedì scorso durante una veglia di preghiera dopo il suicidio all’interno della chiesa dello storico Dominique Venner.
L’ultimo messaggio lasciato da Venner sul suo blog chiamava a una reazione contro la legge su matrimonio e adozione gay promulgata in settimana dal presidente della Repubblica francese Francois Hollande. «Non possiamo cominciare questa veglia di preghiera senza fare memoria di quanto è successo in questa cattedrale – ha detto il cardinale – quando un uomo si è suicidato commettendo questo atto estremo di violenza per far passare le sue convinzioni e le sue idee nel mondo». Dopo il suicidio la cattedrale è stata benedetta ma «sono i nostri cuori che devono essere purificati. È dai nostri cuori che bisogna cacciare la violenza» perché «nessuna violenza, di qualsiasi tipo, che sia fisica o verbale, che tocchi il bambino innocente che è chiamato a nascere o l’anziano che è stato abbandonato e che si vuol far morire, che colpisca il nostro avversario o noi stessi» può portare al bene.

Da Tempi.it