Unioni civili, nessuna lista di proscrizione, senatori smentiscano col voto

senato-300x200Come ha riportato Gay.it, oltre 3o senatori del PD avrebbero preso posizione su un voto contrario alle unioni civili qualora venisse approvato anche l’articolo sulla stepchild adoption, l’adozione del figlio del partner da parte delle coppie omosessuali. Successivamente, sarebbe arrivata una protesta degli stessi senatori, i quali avrebbero parlato di “liste di proscrizione” e “metodi squadristi”. Nonostante in molti avrebbero spiegato successivamente di non voler “sabotare” la legge, ci sembra assolutamente fuori luogo discutere di liste di proscrizione,  di fronte a una sacrosanta necessità di informare e far sì che una volta per tutte gli eletti rendano conto del proprio operato agli elettori.

Come migliore smentita da parte di chi è stato tirato in ballo, tuttavia, chieidiamo un impegno serio a votare la legge, che è il minimo indispensabile nella direzione dell’uguaglianza e della laicit. La stepchild adoption, in particolare, prima ancora di essere un diritto, riconosce un dovere di tutela nei confronti dei bambini, come affermato da diversi tribunali italiani, dall’appello di oltre 300 magistrati, avvocati e giuristi, e dal Presidente del Senato Grasso.

Rivolgiamo pertanto un appello a tutte le forze laiche e democratiche presenti al Senato affinché si possa, davvero, approvare la migliore legge possibile e rendere così giustizia a quei 3 milioni di persone LGBTI (ISTAT 2011) che aspettano da troppo tempo.

Mario Marco Canale

Presidente Nazionale Anddos

Tags: × × × × × ×