Unioni Civili, Cirinnà smentisce il Corriere. La partita si gioca nell’assemblea del PD di domenica.

assembleaPdNell’intervista apparsa oggi sul Corriere, Monica Cirinnà avrebbe attaccato la collega cattodem Di Giorgi denunciando di essere vittima di una “lite tra renziani”.
Intervistata successivamente a Omnibus, questa mattina su La7, la promotrice della proposta sulle unioni civili ha categoricamente smentito l’intervista del Corriere, dichiarando che si trattava di frasi estrapolate e manipolate impropriamente da una chiaccherata informale in transatlantico: “non si possono cercare dentro il PD problemi che stanno fuori dal PD”
Monica Cirinnà ha confermato dunque la volontà del PD di proseguire sulla linea seguita fino ad ora. I senatori democratici hanno deciso ieri di andare avanti, con l’obiettivo di approvare la legge e far sciogliere dall’aula il nodo dell’articolo 5 e della stepchild adoption.

Quanto al canguro, che serve per eliminare l’ostruzionismo della Lega, si ipotizza un voto in due parti senza l’appoggio del M5S. prima quella sul solo articolo 5, che potrebbe essere bocciata così da tenere in vita gli emendamenti sulla stepchild adoption, e poi la restante parte, che se approvata falcidierebbe gli emendamenti della Lega. Su questo i cattodem ci stanno e si sta valutando se questo sia sufficiente.
La questione centrale, infatti, resta proprio la stepchild adotpion: è probabile che lo stesso Renzi, nell’assemblea generale del partito di domenica prossima, lasci all’aula il compito di sciogliere il nodo stepchild, un atteggiamento che tuttavia stride con il  programma elettorale delle primarie e con lo stesso programma del PD. Anche per questo, le associazioni in piazza ieri hanno chiesto chiarezza al Presidente del Consiglio (video)

La redazione

Tags: × × × × × ×