Unioni Civili, polemica sulla reversibilità, ma nessuno cita le stime del MEF. Domani associazioni in presidio

svegliati-italia_980x571Scoppia la polemica sul ddl che riordina le prestazioni di natura assistenziale e previdenziale come strumento unico, nell’intenzione del governo, di contrasto alla poverta’ con misure legate al reddito e al patrimonio. A legare la questione alle unioni civili ci pensa al solito Gasparri, senatore di FI: “Mentre si pensa di regalare pensioni a coppie gay, stravolgendo principi fondamentali dello stato sociale, lo stesso Pd che vuole fare questa concessione attraverso il governo Renzi vuole tagliare le pensione dei vedovi eterosessuali” Peccato che le stime del MEF sul costo effettivo dell’estenzione della reversibilità della pensione alle coppie omosessuali, uscite già la scorsa estate, vanno dai 3,7 milioni nel 2016 ai 22,7 milioni nel 2025, cifre ampiamente assorbibili dal bilancio dello stato e che mai giustificherebbero, da sole, una revisione complessiva dello strumento. Ciò è confermato anche dai numeri del ministro Poletti: “nella legge di stabilità è previsto lo stanziamento di 600 milioni per il 2016 e di 1 miliardo strutturale a partire dal 2017».

Comunque la si possa pensare su una riforma delle pensioni, inoltre, è chiaro che essa riguarderebbe tutte le coppie che ne hanno accesso e non sarebbe retroattiva, per cui non si capisce proprio come Gasparri provi a contrapporre i gay alle vedove eterosessuali.
Intanto, domani riprende la discussione sul disegno di legge: dopo giornate di polemica infuocata sarà una giornata fondamentale per capire che direzione prenderà la legge che uscirà dal Senato . Crescono le quotazioni del “canguro”, l’emendamento “premissivo” a firma Marcucci che farebbe saltare i 5000 emendamenti della Lega. Poichè tuttavia gli emendamenti presentati possono essere modificati, l’ipotesi secondo alcuni è che si chieda la votazione “spacchettata” dell’emendamento, per evitare che decadano in un solo colpo anche gli emendamenti dei cattolici del PD (periodo preadottivo e inasprimento pene per GPA), che pretendono la discussione e il voto anche sulle loro proposte. Questa decisione spetta alla Presidenza del Sentato. Intanto, il ministro Alfano è tornato ieri alla carica chiedendo lo stralcio della stepchild adoption mentre il sentatore Lo Giudice ha querelato Gasparri per averlo accusato pubblicamente di avere “comprato un bambino”.
Questo il clima che si respira, mentre le associazioni LGBTI confermano nuovamente il Presidio in Piazza delle Cinque Lune a partire dalle ore 16:00. Si preannuncia una giornata campale.

La redazione